Free songs
Home / RUBRICHE / Stili e Tecniche – Pasta di Sale

Stili e Tecniche – Pasta di Sale

DIGITAL CAMERALa pasta di sale è un composto molto utilizzato per la realizzazione di splendidi oggetti creativi, sia ornamentali che dedicati a decorazioni artistiche soprattutto finalizzate a diventare splendidi articoli da regalo.

Preparare e modellare la pasta è molto semplice, l’importante è avere molta creatività, manualità e soprattutto la malizia giusta per realizzare oggetti anche di forma tridimensionale.

La pasta di sale è molto decorativa e può avere degli effetti finali sorprendenti, sia per quanto riguarda le forme create che per le colorazioni applicate. Oltretutto, l’economicità e la facilità nel reperire gli ingredienti, rendono questa tecnica alla portata di tutti, grandi e piccini.

DIGITAL CAMERALa prima operazione da effettuare è l’impasto e va eseguita con cura miscelando della farina bianca di tipo “00” con del sale fino. E’ necessario amalgamare il tutto aggiungendo gradualmente dell’acqua di rubinetto fino a raggiungere la consistenza desiderata, affinché la pasta diventi malleabile ma non troppo morbida e appiccicosa altrimenti si attaccherebbe alle dita impedendo la corretta modellazione.

Ovviamente, più l’impasto viene lavorato più gli ingredienti verranno amalgamati per bene, questo anche per rendere migliore la resa finale delle proprie creazioni.

Prima di passare alla modellazione della pasta è necessario farla riposare per almeno mezzora avvolta in una pellicola trasparente da cucina per permettere che tutti gli ingredienti si fondino perfettamente.

DIGITAL CAMERAUna volta fatta riposare è possibile iniziare la modellazione creando quanto desiderato avvalendosi di strumenti professionali per i più esperti, oppure per i principianti, attraverso tutti gli utensili che si trovano comunemente nelle cucine; posate, coltellini, stuzzicadenti, colini e stampi vari.

Terminata la modellazione e quindi la creazione dell’oggetto è necessario passare alla fase di asciugatura attraverso l’utilizzo di un forno comune a temperatura bassa per circa 20 minuti.

La colorazione può avvenire in due modi; aggiungendo il colorante direttamente nell’impasto oppure dipingendo successivamente i pezzi modellati una volta terminati e asciugati.

Nel primo caso i colori utilizzabili sono quelli a tempera, i colori acrilici o i coloranti naturali come il caffè, lo zafferano, la paprica, il cacao ed anche il curry.

Attenzione, durante la fase di asciugatura il colore potrebbe diventare molto più chiaro di quello riscontrato durante l’impasto.

DIGITAL CAMERANel secondo caso invece, quello preferito dagli artisti con più esperienza, è possibile rifinire gli oggetti creati attraverso la pittura a pennello sia con colori a tempera che acrilici, soprattutto per dare rilievo ai dettagli e per rendere l’oggetto creato molto più brillante.

A lavoro eseguito, si raccomanda di spruzzare ovunque delle vernice trasparente, lucida od opaca, per preservarlo dall’umidità e per garantire una vita longeva alla vostra creazione.

Si ringrazia l’artista Marco Gagliardi per averci fornito le immagini da integrare in questo articolo.

Condividi l'articolo!

LASCIA UN COMMENTO

La tua Email non verrà pubblicata.

Scroll To Top