Home » Serena Bortone: incerta conferma per il suo programma televisivo
TV - Spettacolo

Serena Bortone: incerta conferma per il suo programma televisivo

“Che sarà”: addio annunciato per il programma di Serena Bortone!

Il destino del talk show televisivo “Che sarà” sembra segnato, con la conferma della chiusura imminente dopo una stagione televisiva deludente.

Il programma, che doveva sostituire il popolare “Le parole” di Massimo Gramellini su Rai3, non è riuscito a conquistare il pubblico e ha registrato ascolti nettamente inferiori al suo predecessore.

Le medie di share di “Che sarà” si sono attestate intorno al 3,75%, lontane dal successo ottenuto da “Le parole” che aveva una media del 7,33%.

Nonostante le polemiche e i tentativi di rilancio, il programma condotto da Serena Bortone non è riuscito a decollare e sembra destinato a terminare la sua corsa televisiva.

La vicenda che coinvolge Serena Bortone e il suo programma televisivo “Che sarà?” può essere analizzata sotto diversi punti di vista politici e mediatici, evidenziando le dinamiche di potere e le tensioni interne alla Rai.

1. Dirigenza Rai e ambizioni sulla conduttrice:
La mancanza di ambizioni della dirigenza Rai nei confronti di Serena Bortone si può interpretare come un segnale di disinteresse verso una figura che, nonostante le competenze professionali, potrebbe non essere più ritenuta idonea per il ruolo che ricopre. Questo atteggiamento potrebbe essere influenzato da motivazioni interne all’azienda, come la ricerca di nuove linee editoriali o la necessità di rinnovare il palinsesto televisivo.

2. Conflitti e presa di posizione:
I conflitti e le polemiche che hanno coinvolto Serena Bortone, in particolare la presa di posizione sul caso Scurati, potrebbero aver contribuito a erodere il suo rapporto con la Rai. Le controversie pubbliche e i contrasti con la dirigenza aziendale possono compromettere la reputazione e la credibilità della conduttrice, mettendola in una posizione vulnerabile e soggetta a decisioni drastiche.

3. Possibile cancellazione di “Che sarà?” e futuro della conduttrice:
La prospettiva della chiusura definitiva di “Che sarà?” potrebbe rappresentare un punto di svolta nella carriera di Serena Bortone, con la possibilità di un allontanamento dalla televisione principale della Rai. Questo scenario potrebbe essere influenzato da considerazioni politiche e strategiche interne all’azienda, che valutano il mantenimento di una figura controversa come la conduttrice in un contesto televisivo in evoluzione.

4. Contratto a tempo indeterminato e proposte lavorative esterne:
Il contratto a tempo indeterminato di Serena Bortone con la Rai potrebbe garantirle una certa stabilità lavorativa, ma potrebbe non essere sufficiente a proteggerla da una possibile esclusione dal palinsesto principale. La conduttrice potrebbe essere costretta a valutare proposte lavorative esterne, alla luce delle difficoltà incontrate nella sua attuale posizione e delle tensioni con l’azienda.

In sintesi, la vicenda di Serena Bortone e “Che sarà?” si inserisce in un contesto politico e mediatico complesso, caratterizzato da dinamiche di potere, conflitti interni e strategie editoriali.

La conduttrice si trova al centro di una situazione delicata e incerta, dove le decisioni aziendali e le tensioni personali potrebbero determinare il suo futuro nella televisione italiana.

Le valutazioni in Rai riguardo a una possibile seconda serie di “Che sarà” sembrano poco favorevoli, considerando i bassi ascolti e i costi di produzione elevati.

La probabilità di un rinnovo sembra esigua, e la conduttrice potrebbe tornare al suo ruolo precedente nel dipartimento intrattenimento day time.

La decisione definitiva verrà presa dopo le elezioni europee, quando si procederà alla nomina della nuova governance.

Nel frattempo, Serena Bortone potrebbe valutare nuove opportunità lavorative o rimanere in attesa di eventuali proposte per la prossima stagione televisiva.

La vicenda di “Che sarà” evidenzia l’importanza degli ascolti televisivi e la necessità di rinnovarsi e adattarsi alle esigenze del pubblico.

La televisione è un mondo competitivo e mutevole, dove solo i programmi più apprezzati e coinvolgenti riescono a sopravvivere.

Resta da vedere quale sarà il futuro della conduttrice e se ci sarà spazio per nuove opportunità televisive nella sua carriera.