Home » Fiorello si laurea a Urbino: “Mamma ce l’abbiamo fatta”
TV - Spettacolo

Fiorello si laurea a Urbino: “Mamma ce l’abbiamo fatta”

Fiorello riceve prestigioso riconoscimento all’Università di Urbino

Il celebre conduttore Fiorello ha vissuto una giornata di grande importanza oggi, essendo stato insignito del Sigillo di Ateneo dall’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. L’evento ha rappresentato un momento significativo per il noto showman, che ha avuto l’opportunità di condividere la sua esperienza artistica e professionale con gli studenti presenti nell’aula magna dell’ateneo.

Il rettore Giorgio Calcagnini ha tenuto un discorso commovente in occasione della consegna del riconoscimento a Fiorello, il quale ha poi preso la parola per raccontare alcuni aneddoti legati alla sua carriera. Il conduttore ha ricordato i suoi esordi e l’incontro determinante con Bibi Ballandi, avvenuto all’Arena di Verona, che lo ha spinto a intraprendere la strada dell’intrattenimento televisivo.

Fiorello ha sottolineato l’importanza di non cercare il successo a tutti i costi e ha parlato della necessità di essere grati per le opportunità che si presentano lungo il cammino. Ha espresso la sua convinzione che lo studio e il lavoro possano coesistere, evidenziando la sua scelta di dedicarsi all’intrattenimento nonostante avesse inizialmente sognato una carriera sportiva.

Durante la cerimonia, Fiorello ha scherzato sul desiderio di sua madre di vederlo laureato, affermando in tono ironico: “Ce l’abbiamo fatta!”. Tuttavia, nonostante i successi ottenuti, il conduttore ha annunciato una pausa dal mondo della televisione, ponendo fine alla sua esperienza con il programma “Viva Rai 2”.

Ma l’autore Paganotti Gianluca, ha dichiarato, già da tempo:

Secondo il mio punto di vista, la Rai dovrebbe dare la possibilità e, ovviamente, carta bianca nella struttura, a Fiorello per riportare in auge il suo show in prima serata, ‘Stasera pago io’! Fiorello, così carismatico, riuscirebbe a catturare un vasto pubblico in prima serata, il che porterebbe benefici alla Rai in termini di ascolti e vendite pubblicitarie.”

A questo punto, aspettiamo le prossime “mosse” sia di Fiorello che della Rai.